Proposta di allenamento calcio a 5 femminile per categorie giovanili

Share:

Proposta allenamento di calcio a 5 femminile per le categorie giovanili

Dopo la chiacchierata iniziale, che non durerà più di 5 minuti, inizieremo con il riscaldamento e l’allenamento. Questo programma è una proposta specifica per l’allenamento di futsal femminile giovanile. È prevista la durata di circa un’ora ed è pensato per delle bambine, con un approccio piuttosto informale.

5′ – Innanzitutto, faremo un riscaldamento con stretching e, dopo una corsa leggera, passeremo a esercizi con la palla.

5′ – Giochini di tennis da 1 contro 1 o da 2 contro 2 o 3 contro 3, a seconda del numero di palloni e bambine disponibili. Spiegazione: Suddividiamo la zona con dei coni. Ogni squadra o giocatrice si posiziona da un lato dei coni. Devono passare la palla sopra i coni con un rimbalzo (o senza limiti di rimbalzi) e rimandarla dall’altro lato. Una variante consiste nell’eseguire l’esercizio usando solo la testa. L’obiettivo è riscaldare la parte superiore e inferiore del corpo in modo integrato.

5/7′ – Abbattere i coni. Spiegazione: 2 file di giocatrici che si guardano reciprocamente con dei coni tra di loro. Ogni giocatrice ha una palla; se non è possibile, organizzeremo file in ogni spazio e proveranno a turno, assegnando un punto a ogni squadra. L’obiettivo è abbattere il cono di fronte. Si tratta di continuare il riscaldamento, aumentare l’intensità e praticare la precisione del passaggio. Chi fa cadere il cono lo rimette in piedi. Se non riesce a farlo, la palla passerà al giocatore avversario.

5/7’ – Toccare all’indietro. Spiegazione: Come nel precedente esercizio, due file ai lati e vari coni al centro, ma in questo caso rimane una terza fila fuori dal campo per correre zigzagando tra i coni da un lato all’altro della pista, mentre le altre file cercano di colpire le giocatrici con la palla. Quando arrivano dall’altro lato, occupano il posto della giocatrice più vicina a sinistra e a destra, facendo passare quelle che sono dall’altro lato attraverso i coni.

PAUSA – 3/5’

8/10’ – Circolazione della palla. Spiegazione: Organizzare 2 squadre, una in cerchio e l’altra sulla fascia. Al segnale, la squadra in cerchio inizia a passarsi la palla contando i tocchi, mentre la squadra sulla fascia deve affrettarsi a fare un giro completo intorno al cerchio delle giocatrici. Una volta fatto questo, devono entrare nel cerchio e cercare di rubare la palla. Se ci riescono, si cambia squadra e se quelli che formano il cerchio riescono a fare 8/10 tocchi, vincono e cambiano squadra. L’obiettivo è il possesso, la velocità e la pressione.

8/10’ – Passaggi e cerchi. Spiegazione: Si formano 3 squadre, una in cerchio, un’altra con meno giocatrici dentro e un’altra fuori con lo stesso numero o più giocatrici del cerchio. Quelli nel cerchio devono giocare alternativamente con quelle fuori e con quelle dentro. Quelli fuori girano intorno al cerchio, mentre quelle dentro devono stare attenti a non accumulare palle e a passarle a una giocatrice del cerchio. Si può aggiungere un cono dentro al cerchio che quelle dentro devono difendere e abbattere quelle nel cerchio. Si può anche complicare facendo ruotare quelle nel cerchio nella direzione opposta a quelle fuori e facendo toccare un cono vicino a quelle fuori per aumentare l’intensità o facendo sì che quelle fuori cercino di passare la palla a quelle dentro.

PAUSA – 3/5’

10’ – Gioco reale con condizioni. Spiegazione: Due squadre. Una attacca e l’altra difende. L’attaccante parte dalla propria area giocando la palla e ha un pivot all’estremità del campo avversario. Due giocatrici avversarie si dirigono nel campo avversario, con il pivot. Si posizionano dei coni dal centro del campo formando un quadrato di 3×3, dove una giocatrice della squadra attaccante deve obbligatoriamente toccare la palla prima di affrontare i difensori. Una volta avvenuto ciò, un difensore può venire ad aiutare dal campo avversario, mentre l’altro rimane come pivot per l’attacco successivo. Quando termina, avviene l’attacco inverso e due giocatrici della squadra attaccante diventano difensori nel campo avversario e viceversa.

PARTITELLA CON REGOLA DEI GOL TRA I CONI, PRATICANDO LA FILOSOFIA DEL CONTROATTACCO.

Si conclude la sessione con stretching ed esercizi di flessibilità leggeri per il ritorno alla calma, approfittando per fare una rapida revisione della sessione con i risultati ottenuti e gli obiettivi raggiunti.

Share:

Leave a reply