Ritmo ed intensità

Share:

Non solo quantità ma soprattutto qualità. Fare proposte di allenamento dove la quantità di azioni che si riesce a compiere con continuità al ritmo richiesto abitua i giocatori ad esprimersi con una certa intensità.

Ritmo ed intensità sono qualità da sviluppare per ottenere un calcio veloce, dinamico, rapido e soprattutto divertente.

Sin dall’inizio, una squadra quando scende in campo, deve avere un’idea ben chiara di quello che deve fare e di conseguenza il suo allenatore deve trasmettere questi concetti in modo chiaro ed efficace durante gli allenamenti.

Se ad esempio vogliamo che in fase difensiva i nostri giocatori debbano essere aggressivi ed eseguire un pressing organizzato con efficacia non è una cosa semplice perché bisogna lavorare molto in allenamento sui tempi giusti rispetto alla pressione che ogni singolo giocatore deve fare in armonia con il pressing di tutto il reparto.

Spesso effettuare un pressing organizzato può produrre errori molto determinanti per la propria fase difensiva. Un giocatore che non pressa con i tempi giusti o un altro che parte in ritardo possono creare grossi problemi e rimediare è sempre molto difficile.

Se vogliamo una squadra con ritmi importanti e alta intensità dobbiamo mantenere sempre la squadra corta e compatta. E per ottenere questo la preparazione atletica dei ragazzi deve essere fatta ed eseguita con esercizi come quelli proposti (sono solo esempi) a secco o con il pallone.

Il lavoro singolo è evidente ma ha la stessa importanza anche la capacità di farlo assieme e di farlo rispettando i ritmi di lavoro. E’ necessario “alzare l’asticella” e portare ogni giocatore a capire che non sta lavorando solo per se stesso ma che sta lavorando anche per i suoi compagni.

Nello specifico il rondo proposto sopra è svolto 4 vs 2. Possesso palla dove dopo 5 passaggi si segna un gol. 2 o 3 tocchi al massimo. Se si perde palla si cambia rondo ed è importante la reazione quando la palla è persa.

Infatti l’aggressività e pressing organizzato che la nostra squadra deve poter effettuare nasce da un’idea ben chiara e ogni singolo giocatore deve saper comportarsi in modo corretto.

In campo il giocatore più vicino alla palla aggredisce il portatore riducendo lo spazio e soprattutto mettendo pressione, costringendo l’avversario a giocare in modo veloce e se possibile invitandolo a “forzare” la propria giocata, i propri compagni devono anticipatamente leggere la situazione e iniziare la propria azione di pressing tutti assieme come concordato precedentemente per indirizzare la palla in una zona specifica.

Il ritmo e l’intensità sono qualità che l’allenatore deve chiedere in ogni proposta di allenamento. Deve diventare cultura e abitudine per i nostri giocatori.  Solo così possiamo richiederlo anche in partita,

Se non li abituiamo a lavorare in allenamento a ritmi importanti in partita non lo si potrà richiederlo.

Questi argomenti sono in continua evoluzione e sviluppo.

Pubblichiamo articoli di approfondimento dal lunedì al venerdì di ogni settimana dell’anno. Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i prossimi articoli iscriviti al sito o seguici su facebook o instagram.

Share:

Leave a reply