Costruire dal centrocampo all’attacco

324
0
Share:

Serie di esercitazioni per costruire un azione per arrivare al tiro partendo da una posizione a centrocampo. L’obiettivo è acquisire fluidità e lavorare soprattutto sugli stimoli visivi.

costruire

Si lavora con 3, 4 e 5 giocatori (terzino, centrale di centrocampo, ala, attaccante di centrocampo e prima punta) per costruire l’azione sul tempismo della corsa e la posizione del corpo per ricevere sulla corsa e trasmettere rapidamente. L’ala riceve, taglia all’interno e fa un 1-2 con l’attaccante. Il centrocampista d’attacco dell’estremo difensore corre in diagonale dietro la difesa per ricevere e segnare.

Utilizzare la comunicazione visiva e verbale per arrivare ad un movimento per il passaggio finale. Il mister deve controllare le corse più di una volta così come la velocità dei triangoli all’interno dell’area di rigore.

Un altra combinazione potrebbe essere data dal terzino passa una palla alta all’attaccante che corre all’indietro e poi punta la porta subito con l’ala che taglia dentro.

Successivamente si possono inserire dei difensori e chiedere ai giocatori diverse variazioni di movimenti e soprattutto aumentare la velocità e la qualità delle giocate ad un tocco.

Concludere l’allenamento con una partita 8 vs 8, alla ricerca di situazioni appena praticate fermandosi solo per porre domande sul perché di una decisione, su quali indizi visivi avrebbero potuto suggerire una decisione diversa e su come il gioco avrebbe potuto essere supportato con un taglio effettuato per supportare il gioco in modo diverso.

Incoraggiare i giocatori a trovare soluzioni diverse per costruire un attacco da centrocampo e consentire la massima creatività possibile: come i giocatori possono influenzare il gioco con dribbling, corse di richiamo, gioco a 1 tocco, rotazione posizionale e scambi di gioco per le sovrapposioni.

Questi argomenti sono in continua evoluzione e sviluppo.

Pubblichiamo articoli di approfondimento dal lunedì al venerdì di ogni settimana dell’anno. Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i prossimi articoli iscriviti al sito o seguici su facebook o instagram.

Share:

Leave a reply