L’Europeo che ci piace – UNA STRANA AMICHEVOLE

Ciao a tutti e ben trovati….

Oggi non voglio parlare di esercizi o temi particolari sul ruolo del portiere ma soltanto parlare di una giornata particolare.

Il 19 Giugno siamo stati invitati a Coverciano per giocare un’amichevole con la Nazionale A che si è laureata campione d’Europa. La nazionale aveva appena giocato e vinto contro la Svizzera. Potete immaginare l’emozione nostra e dei ragazzi alla notizia che, a dire la verità e fino all’ultimo sembrava inimmaginabile.

Personalmente penso di aver giocato il jolly di una vita nel senso che calciatori pro che fanno una carriera di professionismo non hanno mai avuto l’occasione di giocare un’amichevole proprio con la nazionale maggiore. ed io esattamente due anni dopo il mio esame di abilitazione a Coverciano mi sono ritrovato nel Centro Tecnico Federale a parlare con Vialli che ho visto in TV e nelle figurine. Se non è un jolly questo!

La foto non è delle più belle ma per me è ricca di significati e soprattutto tutto lo staff azzurro si è dimostrato molto disponibile verso tutti noi . Per fare un esempio Mister Mancini ha salutato tutti personalmente con una stretta di mano, che non credo sia una cosa da tutti.

Tutto quello detto in tv è vero…clima sereno ed amichevole, attenzioni da parte di tutti.

Ci sono tanti aneddoti che ci hanno fatto capire cosa voglia dire GRUPPO e quello che si è visto durante questo europeo lo ha dimostrato appieno.

Credo che sarà uno dei ricordi calcistici migliori della mia vita e me lo terrò ben stretto.

Scusate se ho scritto di questa avventura ma mi piaceva condividerla.

A presto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *