Giocare larghi, gestire l’ampiezza

Mi piace sfruttare tutta l’ ampiezza e la profondità del campo per impostare l’azione con lo scopo principale di allargare la squadra avversaria e poter effettuare inserimenti centrali o le sovrapposizioni laterali.
Per allenare questa strategia  si può utilizzare una partita a tema con lo scopo preciso di sfruttare l’ampiezza per i concetti appena descritti.

Partita 6 contro 6, quindi con quattro jolly esterni. La squadra in possesso palla può fare goal giocando come vuole, ma può anche sviluppare l’azione giocando in ampiezza con l’esterno basso o l’esterno alto.

Se il giocatore esterno basso riceve palla gioca al compagno di linea e si sovrappone per il cross, mentre se è l’esterno alto a ricevere palla scarica per il sostegno del compagno di linea (esterno basso) che di prima cerca un inserimento tra i giocatori centrali.

ampiezza

E’ un esercizio complesso per i ragazzi che però da molta soddisfazione quando incomincia a dare risultati concreti sia in allenamento che in partita.

Per ottenere questi risultati c’è bisogno di riproporlo varie volte in allenamenti diversi lavorando su scopi diversi.

Ad esempio la prima volta che lo si vuole proporre lo si può fare dopo aver effettuando una fase analitica con esercizi che richiamano i fondamentali sul calciare, ricevere e guidare la palla. E’ necessario quindi cambiare spesso el coppie di esterni puntando molto sulla precisione dei gesti tecnici.

La seconda volta (non consecutiva nel gli allenamenti ma dopo un pò di tempo) ragionando sempre nella fase analitica precedente alla partitella sulla difesa della palla e sul passaggio corto-lungo e indietro – avanti.

Una terza volta potrebbe essere dopo aver proposto analiticamente esercizi tattici sullo smarcamento (appoggio, taglio, sovrapposizione).

Personalmente qualche anno fa utilizzai questa partita a tema nell’ultimo periodo dell’anno come riscaldamento iniziale per favorire tra una partita e l’altra l’intesa, i tempi e la sincronia tra i vari giocatori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *